Home Attualità Conservatorio Fausto Torrefranca: finale standing ovation

Conservatorio Fausto Torrefranca: finale standing ovation

77
0
Conservatorio Fausto Torrefranca: finale standing ovation

Il pubblico delle grandi occasioni, che gremiva l’auditorium dello Spirito Santo, ha tributato con una finale standing ovation un vero e proprio trionfo all’Orchestra di Fiati del Conservatorio Fausto Torrefranca di Vibo Valentia diretta del M° Antonio La Torre.
Il complesso, composto da circa 60 interpreti, ha inaugurato la stagione I Concerti del Giovedì promossa dal Conservatorio di Musica Fausto Torrefranca con la collaborazione organizzativa di AMA Calabria. All’inizio della manifestazione il Dott. Maurizio Bonanno ha ricordato il senso di questo progetto civico musicale proposto dal Presidente del Conservatorio Avv. Francesco Vinci che si pone l’obbiettivo di far crescere la città attraverso anche le idee che ognuna delle 12 associazioni aderenti proporranno ad ogni manifestazione. Dopo i saluti del direttore del conservatorio che ha sottolineato la piena sintonia con il Presidente Vinci cui si deve l’idea di questa articolata proposta musicale è iniziato il concerto con la presentazione musicale di ciascun brano ad opera della studentessa Chiara Zangari.
Dopo la bella esecuzione di Etrusca di Fernando Francica con solista al sax tenore Giovanni Luzza è seguito Memory di Rob Ares con solista all’eufonio Raffaele Mazzeo all’eufonio. I due solisti sono stati particolarmente apprezzati per la qualità del suono e l’esatta intonazione. L’Orchestra ha, poi, presentato Diagram di André Waignein un capolavoro del repertorio per banda nella quale Antonio La Torre e i suoi professori hanno dato il meglio di se. Ogni sezione dell’orchestra si è espressa ai massimi livelli evidenziando sotto la guida sicura e precisa del direttore un notevole precisione ritmica e strumentale. La prima parte del concerto si è conclusa con Aria di Lorenzo Pusceddu con solista al sax alto Vincenzo Scardamaglia.
Come da programma la Presidente dell’Associazione Radici per il Futuro Prof.ssa Rosa Alba Nardo ha presentato la propria associazione sottolineando preliminarmente il legame personale e associativo con il conservatorio. Nel corso del suo intervento la Presidente Nardo ha sottolineato l’importanza del progetto proposto dal Presidente Vinci e la straordinaria occasione di vedere per la prima volta le principali associazioni culturali e di servizio della città lavorare a un progetto comune. Ha, poi, ceduto, la parola alla Dott.ssa Rossella Giordano che a nome di Radici per il Futuro ha suggerito la costituzione di un’associazione che raggruppi tutti gli ex allievi del conservatorio proposta che è stata immediatamente accolta dal Presidente e dal Direttore dell’Istituzione.
Si è da quindi corso alla seconda parte del concerto con le esecuzione di Ammerland di Jacob de Haan, Canta Napoli di Fernando Francia, A Morricone portrait di Ennio Morricone e Pallottole magiche di Johann Strauss tutte ben eseguite dal complesso che al termine del concerto è stato sovrastato da applausi e grida di bravo. La serata inaugurale della stagione, conclusasi con un bis concesso dall’orchestra, non poteva essere migliore e rappresenta un buon viatico per le future manifestazioni la prima delle quali è prevista l’8 marzo giornata delle donne con un concerto del Brass Quintet & percussion Fausto Torrefranca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here